PICCOLA MEDIA IMPRESA

LEGGI I PROFILI DELLE AZIENDE

CMC INDUSTRIES

scroll to read

Dipendenti: 100
Cazzago San Martino (BS)

www.cmcindustries.com

CMC Industries è una multinazionale italiana che opera da più di 50 anni sui mercati internazionali in due settori distinti, quello dell’Avicoltura e quello dell’Intralogistica.
Il Gruppo vanta ad oggi tre unità produttive organizzate su due Business Units a gestione separata. La Divisione Poultry Tech è interamente dedicata alla progettazione, produzione e distribuzione di macchinari avicoli per la raccolta e la movimentazione automatizzata degli animali, e si posiziona come leader tecnologico e di mercato nei campi applicativi di riferimento. Abbinando tecnologie di ultima generazione a sistemi meccatronici integrati, CMC Poultry Tech rappresenta un punto di riferimento assoluto a livello mondiale per l’automazione di alcuni processi “live bird” particolarmente importanti della filiera avicola, con una vocazione alla qualità, all’efficienza dei processi e al rispetto dell’ambiente.
La Divisione Intralogistics è dedicata alla progettazione, produzione ed installazione di sistemi integrati ed impianti automatici di smistamento di pacchi rivolti ad affermati corrieri espresso nel mondo industriale logistico, un mercato in continua evoluzione volto all’implementazione di soluzioni tecnologiche sempre più innovative, intelligenti e connesse in grado di massimizzare l’automazione e la produttività dei processi di smistamento. L’azienda ha recentemente inaugurato la nuova sede aziendale Intralogistica a giugno 2023 nelle adiacenze della storica sede produttiva, situata in una delle più importanti aree industriali del Nord Italia, nel comune di Cazzago S. Martino (BS). Protagonista importante dal 1972 in un panorama industriale attraente e sostenibile, CMC Industries è stata ripetutamente inserita negli ultimi 15 anni tra le migliori eccellenze industriali bresciane , così dice il Sig. Giovanni Calabria.

COIM

scroll to read

Dipendenti: 45
Fatturato: 19mln€
Castelcovati (BS)

www.coimsrl.net

Fondata nel 1978, Coim – che progetta e produce forni a gas per riscaldo billette per l’estrusione di rame, ottone e alluminio – entra in Presezzi Extrusion Group nel 2013 e in dieci anni passa da 5 milioni di fatturato a un giro d’affari di quasi quattro volte tanto. «Merito del fatto – spiega Bruno Presezzi, ad di Coim e di Presezzi Extrusion Group – che l’alta qualità e l’innovazione tecnologica che Coim garantiva agli impianti, unita al know-how del nostro Gruppo, ha portato a un salto in avanti della proposta di macchinari di alta qualità per alluminio, rame e ottone. È stata nel frattempo raddoppiata l’unità produttiva e oggi lavoriamo dunque per i grandi estrusori del ramo ottone e alluminio, sia a livello nazionale che internazionale, ma anche per molti privati. Il futuro è tracciato nel solco della sostenibilità, sia nella volontà di dare un ulteriore apporto tecnologico legato all’efficienza, sia per l’ampliamento di materiali più ecologici da sottoporre all’attenzione dei clienti: l’alluminio infatti, è riciclabile, ma con il nostro reparto di R&D siamo alla ricerca di leghe ancora più ecologiche». La società guidata da Presezzi, 39 anni, da sette ad di un Gruppo da 300 persone, è ancora in capo per il 25% delle quote all’ingegner Stefano Rossetti, direttore tecnico e primo titolare.

FIAM

scroll to read

Dipendenti: 40
Fatturato: 10mln€
Ghedi (BS)

www.fiam.it

Nel 1975 Ennio Favagrossa avvia un’avventura imprenditoriale con il padre che ha come mission costruire sedute per arredo da giardino. «In breve tempo l’attività è cresciuta e, oltre alle sdraio e ai lettini, si sono aggiunti al catalogo altri prodotti, sempre nel nostro stile, ovvero caratterizzati da una particolare attenzione alla sobrietà e all’essenziale». Non prodotti di lusso ma comunque di buona qualità, che possano entrare nelle case dei consumatori per restarci. «Proprio lavorare su una qualità di livello è stato il segreto per resistere all’inondazione di prodotti provenienti dalla Cina che abbiamo registrato nel corso del tempo. Da parte nostra abbiamo creato un Made in Italy apprezzato – continua l’ad – che oggi viene venduto al 70% nei paesi europei». I clienti sono soprattutto quelli della grande distribuzione, ma oggi per crescere i progetti sono molteplici: «Vogliamo sempre mantenere il focus sul consumatore privato e sulla famiglia ma il quadro sta cambiando e i tempi evolvono: per questo poniamo oggi particolare attenzione ai prodotti per il contract, come spa, agriturismi, terme, che ci consentono di lavorare su progetti interessanti e con buoni volumi». Favagrossa, 67 anni, attivissimo e pieno di idee, sta comunque progettando un domani che garantisca continuità all’azienda: socio con il fratello e forte di un nipote che è il suo braccio destro da oltre vent’anni, si sta godendo anche l’inserimento in azienda delle figlie.

HOTEL RIVALAGO

scroll to read

Dipendenti: 15
Fatturato: 1,3mln
Sulzano (BS)

www.rivalago.it

«Il nostro valore aggiunto? Il primo lo fa la natura, perché siamo nella posizione migliore del Lago d’Iseo, proprio davanti a Montisola. Inoltre, la nostra natura di azienda familiare ci porta ad avere una marcia in più: conosciamo il posto, le persone, le dinamiche del territorio». Così Antonella Pastore, general manager di Hotel Rivalago, 4 stelle avviato nel 2006 e in cui oggi sono in organico anche le figlie, che hanno studiato Hotel Management in Spagna. «Abbiamo una clientela all’85% di stranieri, provenienti soprattutto dal Nord Europa e, dal 2016, trainata dalla risonanza mondiale dell’installazione The Floating Pears dell’artista Christo, è considerevolmente aumentata anche la provenienza dagli Usa. Ci siamo anche certificati come albergo green». Antonella Pastore è anche presidente di un consorzio alberghiero ed è nel direttivo di Federalberghi: «La riflessione che facciamo spesso per promuovere il nostro territorio è che certamente il grande competitor del Lago d’Iseo è il Lago di Garda ma la differenza è sostanziale: il nostro è uno scenario più raccolto, intimo. Persiste una certa carenza di servizi a livello sistemico ma ci stiamo molto evolvendo, anche con un’offerta cicloturistica in espansione, le tante cantine della Franciacorta da visitare… il nostro è un lago romantico, aggettivo da intendersi nell’accezione di un luogo dell’anima, ideale per riflettere e vivere una profonda dimensione interiore».

OP

scroll to read

Dipendenti: 80
Fatturato: 21mln€
Brescia

www.op-srl.it

Nasce nel 1981 per l’assemblaggio e progettazione di cilindri idraulici, ma l’azienda fondata da Vittorio Piantoni cresce in business affini e come gamma prodotti diventando leader di un settore di nicchia come i macchinari per lavorazione dei tubi oleodinamici ad alta pressione. Alla guida oggi c’è il figlio, Daniele Piantoni, mentre Grazia Giacobone, 42 anni, in azienda da 16, è director of operations and general manager USA – China – India Branches. «Produciamo il macchinario che serve a creare il tubo che va in un escavatore – spiega – e i nostri clienti sono soprattutto distributori ma anche grandi OEM che lavorano per automotive, agricoltura, movimento terra. Realizziamo l’85% di fatturato all’estero e facciamo molta innovazione di prodotto, in particolare legata alle customizzazioni. Lavoriamo inoltre sul miglioramento continuo, che realizziamo anche con un’attenzione alla sostenibilità che parte dall’educazione e dalla formazione dei dipendenti. Siamo infatti un’azienda con qualche decennio alle spalle ma oggi fatta di giovani: ci siamo dati obiettivi importanti su questo tema, affrontando anche la grande sfida nella ricerca e retention del personale». L’azienda ha infatti deciso di dare fiducia a giovani manager: «Possiamo dimostrare che l’inclusività è un valore per noi importantissimo, così come l’interculturalità: siamo una piccola multinazionale in cui è continuo, proficuo e arricchente lo scambio di know-how, esperienze e best practice».

TECHNE

scroll to read

Dipendenti: 30
Fatturato: 6,8mln€
Brescia

www.technemetrologia.it

Davide Peli, 40 anni, imprenditore di prima generazione, nel 2008, parte con un’attività di consulenza, metrologia e controllo qualità per il parco strumenti delle aziende. «Presto subentra la creazione del laboratorio di taratura di strumenti di misura su qualsiasi grandezza fisica, un’attività che le aziende sono tenute a svolgere in modo ciclico e questo ci fa crescere. Nel 2013 arrivano anche le misure dimensionali conto terzi mentre oggi ci stiamo concentrando sullo sviluppo di sonde di temperatura». Forte la vocazione verso automazione e digitale («Il fatturato atteso per il 2023 è di 8 milioni», anticipa Peli) che si realizza anche con una software house interna e la creazione di un laboratorio prove per marcatura CE prodotti serrature. Nel 2018 l’espansione in USA per servire l’automotive e di prossima apertura, a Bolzano, una nuova sede in un parco tecnologico. Peli è anche presidente Nazionale dei Giovani di Confartigianato, «un impegno che mi consente di avere una visione molto ampia seppure nel continuo contatto con il territorio. Non bisogna essere dei solisti ma puntare sulla concertazione e aprire un dialogo vero con i giovani». Techne, inoltre, è socia del Museo Millemiglia, sostiene la Pallacanestro Brescia in serie A e ha portato avanti con altri il progetto che ha consentito al Lumezzane Calcio di essere promosso in serie C.

About

Il premio più ambito dedicato all’imprenditoria del territorio di Monza, Brianza, Como e Lecco... e ora Brescia: un vero classico della piattaforma d’impresa BtoB Circle.

Contatti

Telefono: 039 231 5288

Mail: btobawards@hubnet.it

Indirizzo: Via Camillo Benso Cavour, 2, 20900 Monza MB

Seguici

Powered by

Contatti

BtoB Awards Brescia

Il premio più ambito dedicato all’imprenditoria del territorio di Monza, Brianza, Como e Lecco... e ora Brescia: un vero classico della piattaforma d’impresa BtoB Circle.

Telefono: 039 231 5288

Mail: btobawards@hubnet.it

Indirizzo: Via C.B.C. Di, Via Camillo Benso Cavour, 2, 20900 Monza MB

Powered by

Seguici

Privacy Policy

©BtoB Awards 2023. All Rights Reserved. | Esse Editore Srl | Via C.B.C. di Cavour, 2 | 20900 Monza – P.IVA/Cod. Fiscale 06623970966 – btobawards@hubnet.it